Il talento per ERG

In ERG abbiamo una "visione olistica" della persona.

I processi di talent management, si attivano in diversi momenti dell'anno e mettono sotto la lente di ingrandimento la performance, le competenze, le skills, le potenzialità di sviluppo, le motivazioni e… il talento.

"Talento" è per ERG una parola chiave. In ERG il "talento" non è la persona con delle potenzialità fuori dall'ordinario, ma è quella caratteristica distintiva che consente alla persona di raggiungere con naturalezza risultati non ordinari, traendo piacere dall'azione stessa.

Questa distinzione fa sì che in ERG cerchiamo il talento della persona più che la persona di talento. Un'implicazione importante di questa chiave di lettura è che siamo portati ad investire maggiormente in "ciò che c'è" rispetto a "ciò che manca".
Non essendo ancora un approccio molto diffuso, abbiamo progettato e stiamo tuttora progettando con alcuni consulenti come noi appassionati di persone, sviluppo e talento dei percorsi formati volti a riconoscere e valorizzare queste caratteristiche così uniche e preziose nelle persone.

Un'altra nostra peculiarità è che sebbene la capacità di scoprire il talento sia stata inizialmente proposta ai People Manager, come nuovo "paio di occhiali" per leggere i collaboratori, negli ultimi due anni l'investimento di ERG si sta sempre più orientando verso la scoperta e il miglior utilizzo del proprio talento personale.

Riconoscere il proprio talento è piacevole, ma anche molto responsabilizzate, ad ognuno chiediamo e proponiamo di coltivarlo, allenarlo per arrivare alla piena ed autentica espressione di sé. Usarlo per uscire dalla propria comfort-zone e entrare più frequentemente in quella di apprendimento.
Il riconoscimento negli altri non può essere una responsabilità soltanto del People Manager, buona parte dei risultati che ERG si prefigge di raggiungere nei prossimi anni saranno determinati da team trasversali, in quest'ottica, Talent Enabling (una delle competenze del modello di leadership 2018 -2022) sarà abilitare anche nei colleghi enei partner esterni il talento per puntare all'eccellenza.
Da ultimo una curiosità… andare oltre gli strumenti tradizionali delle risorse umane ci ha permesso di coinvolgere nel progetto You Learn 2017 anche un collega con il talento dello "storytelling" tramite immagini.

È lui che ha disegnato le icone per i "7 assi" dei percorsi formativi… e questa è la nostra immagine del talento!
Chiudi

Condividi articolo

Invia