Excellence in operations

Il 24 ottobre 2018 abbiamo inaugurato, alla presenza del nostro top management, il "Centro di Addestramento Tecnico" di Caraffa di Catanzaro. 

Questo progetto è nato con l'obiettivo di realizzare e sviluppare un centro didattico/operativo dove svolgere la formazione teorica, ma soprattutto pratica, di tutto il personale operante sugli asset eolici e fotovoltaici.

Nell'ultimo biennio, a fronte della mutata strategia manutentiva basata sui principi della CBM (Condition Based Maintenance), si è reso necessario avviare dei progetti formativi a supporto delle nuove metodologie operative (tribologia, analisi vibrazionale, boroscopia, ecc.).

Il Centro di Addestramento Tecnico vuole essere un polo didattico nel quale sviluppare moduli formativi su misura e proietterà l'azienda versouna gestione internalizzata delle competenze specialistiche, valorizzando il nostro personale e consentendo di formare i tecnici all'uso di tecnologie al passo con la rivoluzione industriale in atto che modificherà in maniera profonda il modo di lavorare.

La prima fase ha riguardato l'individuazione e la realizzazione delle aree necessarie e degli spazi idonei all'addestramento: abbiamo utilizzato gli immobili del nostro centro operativo di Caraffa, sito in posizione quasi baricentrica rispetto ai nostri impianti.

Il sito è composto da un'aula didattica e da un'ala destinata ai simulatori per l'addestramento pratico, con componentistica reale. La fase successiva ha visto la realizzazione dei simulatori, attraverso la creazione di postazioni di lavoro attrezzate per lo studio e la sperimentazione, riproducenti situazioni e problemi reali tipici degli impianti eolici, permettendo così di simulare gli interventi necessari alla loro risoluzione.

Nell'aula didattica sono state realizzate delle postazioni tecniche per lo studio simulato di materie quali oleodinamica, elettromeccanica e meccanica al fine di implementare percorsi di formazione, aggiornamenti e riqualificazione del personale addetto alla manutenzione.
  • Simulatore oleodinamica
    L'addestramento prevede le nozioni di base in materia di oleoidraulica ed elettroidraulica, esercitazioni teorico/pratiche e la riproduzione in laboratorio di sistemi specifici di turbina. Troviamo pplicazioni di oleodinamica su:
    • sistema bloccaggio rotore;
    • pitch system. Sarà principalmente destinato alla simulazione del Pitch System, simulando il movimento meccanico del pistone e la regolazione dell'angolo della pala.
     
  • Simulatore elettromeccanica
    L'addestramento prevede le nozioni di base in materia di elettrotecnica ed elettromeccanica, esercitazioni su motori elettrici/asincroni, azionamenti elettrici. Troviamo applicazioni di elettromeccanicasu:
    • sistema pitch pala;
    • sistema di imbardata Yaw.
     
  • Simulatore meccanica
    L'addestramento prevede le nozioni di base in materia di meccanica e macchine, esercitazioni teorico/pratiche su ruote dentate, ingranaggi, diversi tipi di giunti, alberi, cuscinetti, frizioni e freni. Troviamo applicazioni di meccanica:
    • gear box;
    • sistema di imbardata Yaw;
    • azionamenti a ingranaggi;
    • cuscinetti.

    Nella più ampia area interna, abbiamo progettato e realizzato simulatori, permettendo esercitazioni pratiche per la risoluzione dei problemi più ricorrenti in condizioni corrispondenti alla realtà ed in particolare:
    • simulazione riparazione pala;
    • simulatore gear box/videoscopia;
    • simulazione ricerca guasto su cavi media tensione (manutenzione su guasto);
    • simulatore HSE per addestramento all'evacuazione d'emergenza.
  • Simulatore pala
    L'incremento della flotta internalizzata ha reso necessaria, in termini di ispezione e riparazione, la divulgazione delle competenze, con il coinvolgimento di un maggior numero di tecnici.

    Abbiamo quindi progettato e realizzato un simulatore di pala con lo scopo di creare un corso teorico- pratico sia che sulla metodologia ispettiva delle pale che sulle tecniche di ripristino della superficie.

     
  • Simulatore videoscopia gear box
    Il progetto di realizzare un'area dedicata alla formazione specialistica, nell'ambito della videoscopia delle gear box, nasce dall'implementazione della strategia CBM (Condition Based Maintenance) all'interno dei processi di O&M (Operation & Maintenance) dei parchi eolici.

    L'addestramento prevede una parte teorica sulle diverse tipologie di gear box e sull'interpretazione dei danni rilevabili, oltre a una parte prettamente tecnica sull'utilizzo del videoscopio all'interno di un gear box appositamente allestito.

    Abbiamo anche creato una gear box didattica con parti interne visibili che permetterà di analizzare e dettagliare le attività con maggiore chiarezza ed efficacia.


     
  • Simulatore cavidotto MT (Media Tensione)
    Abbiamo progettato un simulatore di cavidotto MT (Media Tensione) con lo scopo di creare un corso teorico/pratico destinato alla formazione di tecnici Alta/Media Tensione, specializzati nella localizzazione dei guasti sui cavidotti utilizzando il laboratorio mobile a disposizione dei tecnici.

    Negli ultimi anni, il problema dei guasti su cavidotto, soprattutto sugli impianti più datati, ha condizionato notevolmente la disponibilità degli impianti.

    Questo ha quindi reso indispensabile la diffusione e lo sviluppo di conoscenze specifiche in merito all'utilizzo della macchina cerca-guasto. Per realizzare il simulatore abbiamo utilizzato una bobina di cavo MT di prova, distesa internamente al piazzale del centro operativo, con le estremità collegate verso terra così da riprodurne il reale funzionamento.

    Abbiamo praticato un foro nel cavo per esercitare i tecnici a rilevare il guasto utilizzando il laboratorio mobile "Centrix," simulando le varie prove.
     
  • Simulatore di evacuazione di emergenza
    Abbiamo realizzato infine un simulatore per l'addestramento all'evacuazione d'emergenza.

    Uno degli aspetti principali da curare per garantire la sicurezza degli operatori durante le attività di manutenzione è la gestione del rischio di lavoro in quota, in un ambiente molto particolare posto ad almeno 50 metri da terra: la turbina eolica.

    Il simulatore consente ai tecnici di esercitarsi con maggiore frequenza nelle azioni di evacuazione e salvataggio, essenziali per gestire il rischio specifico. In questo modo ogni addetto alla turbina è addestrato a portare a terra il compagno infortunato in attesa dei soccorsi.