Human Rights Policy

Premessa

Premessa
Il Gruppo ERG ha portato a termine negli ultimi 10 anni un profondo processo di trasformazione da importante operatore petrolifero privato italiano a primario player indipendente nella produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili (eolica, solare ed idroelettrica) con una crescente presenza all'estero.

In linea con la sua storia industriale lunga 80 anni, anche in questo percorso di cambiamento, il rispetto dei Diritti Umani ha rappresentato per ERG un elemento essenziale ed imprescindibile del proprio modo di fare impresa.

Questo perché ERG crede fermamente che i Diritti Umani siano alla base di tutti i rapporti della società civile, in quanto diritti inalienabili di tutti gli individui, senza distinzioni, in virtù della loro stessa appartenenza al genere umano.

I Diritti Umani si basano sul riconoscimento della dignità, della libertà e dell'uguaglianza degli esseri umani e sono stati sanciti per la prima volta nel 1948 dall'ONU nella Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo come "fondamento della libertà, della giustizia e della pace nel mondo".

Successivamente sono stati ripresi nella Dichiarazione sui Principi e Diritti Fondamentali del Lavoro emessa dall'Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO) e nei Dieci Principi del Global Compact.

Obiettivi e ambito di applicazione

Il rispetto della presente Politica è richiesto a tutti coloro che collaborano con il Gruppo ERG, sia come dipendenti, sia come fornitori, appaltatori o partner commerciali.
Per tale ragione ERG ne promuove la diffusione e l'applicazione nell'ambito delle relazioni con i propri stakeholder
.
Benché ERG si impegni in egual misura verso il rispetto di tutti i Diritti Umani senza distinzione alcuna, questa Politica è redatta con specifico riferimento al contesto di business e di localizzazione delle attività svolte dalle Società del Gruppo.

Politica

La presente Politica ha come riferimento, oltre alle indicazioni contenute nella Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo, nella Dichiarazione sui Principi e nei Diritti Fondamentali del Lavoro e nei Dieci Principi del Global Compact, anche i principi espressi nel Codice Etico di Gruppo, nei Modelli di Organizzazione e Gestione ai sensi del D. Lgs. 231/2001, nonché nella legislazione relativa ai contratti di lavoro applicabili nei Paesi in cui ERG opera.

In particolare, il Gruppo ERG:

  • non tollera alcuna forma di lavoro irregolare, di lavoro "nero" né tanto meno di lavoro minorile, o forzato, o brutale;
     
  • si impegna a garantire condizioni di lavoro salutari ed igieniche, a non richiedere prestazioni di lavoro eccessive in termini di orario e giornate lavorate, a garantire adeguato riposo. La retribuzione minima dei dipendenti non può essere inferiore a quella stabilita dai contratti collettivi e dai trattamenti legislativi e normativi vigenti nei diversi Paesi;
     
  • promuove lo sviluppo professionale e il riconoscimento dei risultati del lavoro come principi fondamentali sui quali fondare il rapporto con i propri collaboratori;
     
  • è consapevole dell'importanza di garantire adeguate tutele ai soggetti interessati dalle operazioni di trattamento di dati personali e rispetta il diritto alla privacy di tutti i propri stakeholder, impegnandosi all'utilizzo corretto dei dati e delle informazioni fornite;
     
  • garantisce la libertà di associazione e l'effettivo riconoscimento del diritto alla contrattazione collettiva condividendo con le organizzazioni sindacali un sistema di relazioni industriali basato sul confronto costante e costruttivo;
     
  • rispetta i diritti fondamentali delle persone tutelandone l'integrità morale e garantendo eguali opportunità. Nelle relazioni sia interne che esterne non sono ammessi comportamenti che abbiano un contenuto discriminatorio basato sulle opinioni politiche e sindacali, la religione, la razza, la nazionalità, l'età e il sesso, l'orientamento sessuale, lo stato di salute e in genere qualsiasi caratteristica intima della persona umana. La diversità è considerata un'opportunità sul piano culturale, umano e professionale attraverso il dialogo e il confronto di opinioni, idee e esperienze;
     
  • tutela il diritto alla vita sia dei suoi collaboratori sia di persone terze coinvolte nelle sue attività, mettendo al centro della propria attenzione la tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro. Il Gruppo non solo opera in modo conforme alla legislazione ma applica i sistemi di gestione della salute e della sicurezza conformi agli standard internazionali e promuove una politica della prevenzione orientata allo sviluppo della cultura della sicurezza a tutti i livelli aziendali con elevati standard di valutazione, prevenzione e gestione dei relativi rischi.
Per la tutela dell'Ambiente naturale ERG promuove e adotta un modello di gestione ambientale preventivo e teso al miglioramento continuo, sviluppa e incoraggia la diffusione di tecnologie sicure che minimizzino l'impatto ambientale, propone soluzioni di business eco-compatibili ed iniziative di sviluppo sostenibile.

ERG si impegna a prevenire la corruzione, che può avere dei forti impatti anche sui Diritti Umani, con una serie di azioni specifiche, di strumenti di controllo e di procedure, che ha inserito nel proprio Modello di Organizzazione e Gestione ex D. Lgs. 231/2001.

I collaboratori del Gruppo ERG devono astenersi dall'offrire, promettere, dare, accettare, condonare, esigere o trarre consapevole beneficio da pratiche di corruzione, favori illegittimi, comportamenti collusivi, sollecitazioni, dirette e/o indirette nello svolgimento delle attività aziendali.

ERG si assicura altresì che i propri dipendenti non traggano vantaggi personali e di carriera per sé o per altri attraverso pratiche di corruzione, favori illegittimi e comportamenti collusivi.

Attuazione e monitoraggio

Il monitoraggio dell'effettiva implementazione della presente Politica e la gestione delle segnalazioni relativamente al suo mancato rispetto sono delegati, per l'intero Gruppo, allo Human Capital Committee, contattabile tramite il Chief Human Capital Officer che opera quale Segretario del Committee.

Lo Human Capital Committee verifica ed assicura che coloro che effettuano una segnalazione in buona fede non siano soggetti a forme di ritorsione, discriminazione o penalizzazione e fa in modo che sia tutelata la riservatezza della loro identità, fatti salvi gli obblighi di legge e la tutela dei diritti della Società o delle persone accusate erroneamente e/o in mala fede.

Lo Human Capital Committee valuterà le segnalazioni ricevute con professionalità e responsabilità; potrà ascoltare l'autore della segnalazione e/o il responsabile della presunta violazione, motivando per iscritto la ragione dell'eventuale autonoma decisione di non procedere.

Eventuali segnalazioni anonime circostanziate (contenenti tutti gli elementi oggettivi necessari alla successiva fase di verifica) saranno prese in considerazione dall' Human Capital Committee per approfondimenti.