Analisi di Materialità

La necessità di rispondere ai requisiti della Legge, la coscienza che la Dichiarazione consolidata di carattere Non Finanziario sia diventato oggetto di maggiore attenzione da parte degli analisti finanziari e l'entrata nel settore della produzione di energia elettrica da fonte fotovoltaica, ha richiesto un aggiornamento del processo di analisi delle tematiche potenzialmente rilevanti per il Gruppo.

Il processo è stato seguito dalla funzione Corporate Social Responsibility che, nel corso di una prima fase di analisi documentale, ha identificato gli aspetti maggiormente rilevanti per lo sviluppo sostenibile del Gruppo sulla base della letteratura, degli argomenti maggiormente trattati da società del settore, delle richieste emerse nell'ambito di valutazioni ESG (Environmental, Social, Governance) nel corso dell'anno, da quanto emerso da discussion con stakeholder e, in generale, dal contesto normativo di riferimento tra cui il Decreto 254.

Successivamente l'insieme delle tematiche cosi rilevate (57) sono state raggruppati in macro-temi (22) in modo da permettere una analisi non troppo capillare e di dettaglio. La predetta analisi è stata effettuata tramite interviste:
  • con stakeholder esterni per identificare i temi che, secondo il loro punto di vista, fossero di maggiore rilevanza per rappresentare il Gruppo ERG all'esterno;
     
  • con il management per identificare le aree sulle quali si ritiene di avere maggiore probabilità di impatto (ovvero possibilità di gestione) in relazione alla strategia industriale e di sostenibilità del Gruppo.
Gli esiti dell'analisi di materialità sono stati sottoposti a valutazione ed approvazione da parte del Sustainability Committee. Tale assessment ha permesso di sviluppare una nuova matrice di materialità contenente i temi rilevanti oggetto di rendicontazione nel presente documento, nonché di valutarli secondo i principi proposti dalle linee guida "GRI sustainability reporting standards 2016": inclusione degli stakeholder, contesto di operatività, materialità e completezza dei dati.

In tal senso, la DNF 2018 è stata redatta nella misura necessaria ad assicurare la comprensione dell'attività del Gruppo, del suo andamento, dei suoi risultati e dell'impatto dallo stesso prodotto, coprendo i temi rilevanti e previsti dall'art. 3 del Decreto 254 (relativi alla lotta contro la corruzione attiva e passiva, all'ambiente, alla gestione del personale, agli aspetti sociali e al rispetto dei diritti umani).